BIMU 2018 – le novità in fiera

In questi giorni si sta svolgendo la 31a edizione di BIMU Milano. L’Ammonitore ha preparato un’anteprima con un’intervista al presidente UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, Massimo Carboniero, e un’anteprima dei prodotti esposti in fiera.

L’EDITORIALE

Incentivi 2019: chi sale e chi scende

di Fabio Chiavieri

La stesura di questo editoriale avviene proprio alla vigilia della presentazione del DEF 2019 in Parlamento. L’iter prevede che a seguito di questa presentazione venga illustrato entro il 20 ottobre il testo del disegno di Legge di Bilancio 2019, che dovrà poi essere approvata in via definitiva entro il 30 dicembre. Questo per dire che per dare qualche buona notizia agli imprenditori italiani in tema di incentivi fiscali, occorre fare un esercizio, non facile peraltro, di previsione ottimistica basato però sulle dichiarazioni settembrine del Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio. Perché previsioni e non certezze? Perché tra i pilastri del programma di governo Lega e Movimento 5Stelle ci sono altre priorità per cui, soddisfatte queste, non rimarranno molte risorse da investire in altri settori.

Al momento, quindi, dobbiamo fermarci a quanto dichiarato dal titolare del MISE al Sole24Ore lo scorso 8 settembre.

“Confermeremo le misure di Industria 4.0 per il 2019. Stiamo lavorando per articolare meglio le misure, riducendo la burocrazia per l’accesso e favorendo un maggiore utilizzo da parte delle piccole imprese, specie al Sud, che ancora fanno troppa fatica a entrare nei circuiti virtuosi di maggiori investimenti, crescita e ingresso nei mercati esteri. Rifinanzieremo il fondo di garanzia a patto e condizione che sia maggiormente a misura di Pmi…”.

Un provvedimento nel segno della quasi-continuità con il precedente Piano Industria 4.0 poi evoluto in Impresa 4.0 fortemente voluto dall’ex Ministro Calenda e che, dati alla mano, ha dato un fortissimo impulso agli investimenti in macchine utensili e beni strumentali nel nostro Paese.

Quali saranno le principali differenze tra i due provvedimenti? Innanzitutto il Piano Impresa Industria 4.0 2019 sarà focalizzato sulle PMI- che sono poi quelle rimaste ancora indietro rispetto a tutte le altre in tema di digitalizzazione della produzione – e sulla data-driven economy, ovvero, l’economia derivante dai dati e dalla loro analisi.

Inoltre difficilmente verranno mantenuti tutti gli incentivi fiscali attualmente in vigore (quasi sicuramente rimarrà l’iper-ammortamento, mentre quasi certamente non vedremo l’edizione ter della Legge Sabatini).

Non potendo prevedere, come abbiamo detto, quanti soldi verranno messi a disposizione delle imprese, possiamo però affermare che BIMU 2018, con queste rassicurazioni, si è scrollata di dosso un pesante fardello di incertezza che avrebbe minato di sicuro il buon risultato della manifestazione.

Perché si sa l’ottimismo è il profumo della vita… e delle fiere.

 

Sfoglia la versione on-line

Related Posts

Trumpf – crescono le vendite del 15%
SCM Group sostiene le “tesi” dei giovani
Soluzioni R+W per macchine utensili