Gian Guido Giovenino di ReeR su SPS

A Gian Guido Giovenino dell’ufficio Marketing di ReeR abbiamo chiesto un parere sulla recente SPS IPC Drives di Norimberga.

 Dr. Giovenino, come valuta la manifestazione in generale e il livello tecnologico dei prodotti presentati?

Ogni anno siamo sorpresi dalla qualità e dalla competenza dei visitatori. Per quanto riguarda il livello tecnologico dei prodotti, ci sembra che la novità sostanziale per quanto riguarda il nostro settore della “sicurezza”, sia l’integrazione di sensori di tipo differente (telecamere, scanner, barriere, fotocellule) per la protezione di macchine e impianti.

Vi ritenete soddisfatti della vostra partecipazione? Com’era composto dal punto di vista geografico il gruppo dei vostri visitatori?

Siamo quindi soddisfatti delle nostra partecipazione per il motivo visti al punto precedente (competenza dei visitatori e alta qualità dei contatti). I visitatori erano per il  70% stranieri e il restante 30% italiani.

Quale prodotto ha destato maggiore attenzione al vostro stand e per quali motivi?

Il controllore di sicurezza modulare configurabile MOSAIC. L’evoluzione degli impianti di sicurezza va sempre di più verso l’utilizzo di questi “PLC” di sicurezza in grado di controllare la maggior parte dei sensori e delle Funzioni di sicurezza delle macchine e degli impianti

Related Posts

Con stile anche al lavoro
IO-Link master multiprotocollo EP0L001 – l’interfaccia perfetta per la comunicazione tra controllore e sensori intelligenti
Abbigliamento protettivo multifunzione MEWA