L’innovazione di Gruppo Spinelli passa per la scelta di CLS

CLS, azienda di servizi dedicata alla vendita, al noleggio, e all’assistenza di carrelli elevatori, macchine e attrezzature per la logistica, è stata scelta dal Gruppo Spinelli, che presso la sede di Genova utilizza macchinari innovativi e si avvale dell’efficace servizio di assistenza di CLS.

Il Gruppo Spinelli, tra i leader nazionali per servizi integrati per tutta la filiera logistica, è nato nel 1963 come azienda nel trasporto legnami, per poi specializzarsi nella logistica dei container. Attualmente il trasporto su gomma e ferrovia, insieme all’attività di deposito rappresentano il core business del Gruppo che gestisce un terminal portuale, il trasporto intermodale e camionistico, oltre che warehousing, aree di stoccaggio, riparazione, compravendita container ed operazioni doganali.

Con oltre 1.000.000 di teu movimentati il Gruppo Spinelli è oggi il più grande d’Italia per deposito, stoccaggio, ispezione e riparazione di container vuoti.

Inoltre, dal 2001 gestisce il Genoa Port Terminal su 150.000 mq di superficie: in questo contesto l’azienda ha progressivamente incrementato i volumi di traffico di navi e contenitori, acquisendo le più importanti linee di navigazione come Borchard line, Cma-Cgm, Hapag Lloyd, Co.Tu.Nav, Zim, Cosco, Marfret, Seago Line, Hamburg Sud, Boluda, MOL, DAL. Oggi il Genoa Port Terminal movimenta ogni anno più di 400.000 teu da e per Australia, Nord Africa, Africa dell’Ovest, Israele, Caraibi, Nord Europa, Turchia e Sud America. Offre servizi di imbarco/sbarco di containers, ro-ro e merce varia e movimenta annualmente volumi superiori ai 400.000 teu.

Gli investimenti effettuati negli ultimi anni hanno potenziato il servizio offerto ed hanno orientato l’azienda verso la scelta di macchinari altamente innovativi e di partner affidabili e flessibili tra cui spicca CLS, azienda di servizi dedicata alla vendita, al noleggio, e all’assistenza di carrelli elevatori, macchine e attrezzature per la logistica.

Mirco Panariello

“Gruppo Spinelli si è affermato da tempo come una delle principali aziende logistiche in Italia: per creare un’impresa solida ed in continua espansione occorre circondarsi di partner preparati e affidabili” afferma Mirco Panariello, Direttore Terminal e Vendite Gruppo Spinelli: “La crescita di cui siamo protagonisti avviene anche grazie agli investimenti in soluzioni innovative, proprio come quelle che ci ha proposto CLS, realtà con cui abbiamo un rapporto ormai duraturo e che consideriamo parte integrante della nostra squadra vincente.”

CLS supporta tre business unit del Gruppo Spinelli: terminal, depositi e magazzini. Questi ultimi con un servizio di carrelli elevatori ideali per il warehousing, mentre presso il Genoa Port Terminal con macchinari all’avanguardia nelle operazioni di movimentazione dei container, nello spostamento e nell’impilaggio degli stessi.

Mentre nel terminal, l’agilità e la robustezza dei trattori Mafi distribuiti da CLS sono garanzia di affidabilità ed efficienza nella movimentazione Ro Ro, i reachstacker Hyster stage IV per container pieni, forniti da CLS, sono considerati i più veloci e performanti del mercato.

Progettati per essere i più maneggevoli del settore, sono in grado di accatastare fino a cinque container in altezza per tre file di profondità. Per sostenere questi compiti particolarmente gravosi, questi reachstacker montano di serie un motore Cummins QSL 9L Fase IV con potenza nominale di 350 CV (261 kW) ed una trasmissione powershif Spicer Off-Highway TE 32 a 4 velocità. I carrelli presentano una catena cinematica integrata con un pacchetto di riduzione delle emissioni e sono pensati per contribuire all’aumento dell’efficienza con una diminuzione dei consumi di carburante fino al 20% rispetto ai precedenti modelli.

Infine i carrelli elevatori Hyster per container vuoti, che operano al termine di questo processo, sono apprezzati dal mercato per stabilità ed ergonomia. Consentono di impilare i container fino all’ottava fila diretta, in massima sicurezza, alleviando la fatica dell’operatore. Presso il terminal Spinelli si gestisce l’intero ciclo del container: dallo sbarco/imbarco nave al carico/scarico camion e treni, fino al trasferimento dei container vuoti in un’area dedicata. La fase cruciale del nostro lavoro avviene per lo sbarco nave, dove necessitiamo di elevate prestazioni dei mezzi per la movimentazione orizzontale e verticale” specifica Paolo Anthoine Dietrich, Responsabile Servizi Logistici del Gruppo Spinelli, che sottolinea: “Due sono le caratteristiche che cerchiamo nei reachstacker: la velocità di

Paolo Anthoine Dietrich

braccio e la precisione degli spostamenti per movimentare quasi 150 container per turno. I prodotti CLS hanno queste prestazioni e garantiscono un’ottima sicurezza sul lavoro, oltre ad aumentare la produttività sotto sbarco. Infine, i tempi di fermo macchina sono ridotti grazie all’ottima assistenza tecnica.”

CLS è un’azienda di servizi a 360 gradi per il comparto portuale, a cui offriamo consulenza per tutte le soluzioni di vendita, noleggio e assistenza tecnica” spiega Davide Palermo, responsabile della Business Unit Big Truck di CLS, commentando: “Le nostre soluzioni incidono positivamente sulla produttività e sui consumi, consentendo al cliente di abbassare il costo del container movimentato. Inoltre è grazie al servizio ricambi attivo h24 e alla puntualità del servizio post-vendita che clienti come Spinelli ci riconoscono nel mercato come un partner di valore.”

Articoli correlati

Omron lancia il nuovo Robot Mobile Interattivo LD
Nuovi sensori di visione Cognex
Convegno sulla logistica sostenibile