“Premium supplier” Ensinger fra i migliori

(Nella foto) La cerimonia di premiazione a Francoforte. Il riconoscimento “Premium Supplier Circle” di Continental e Schaeffler consente ad Ensinger il vantaggio di essere coinvolto nelle prime fasi di sviluppo e digitalizzazione di progetti gestiti dai fornitori del settore automotive. Reimar Olderog (Head of Injection Moulding Division, il terzo da sinistra) e German Baur (Head of Sales and Project Management, al centro) hanno ritirato il premio per Ensinger.

Per la quarta volta di seguito, Continental e Schaeffler, produttori a livello mondiale di componenti per l’automotive, hanno scelto Ensinger tra i loro  “Premium Supplier”.

Le due aziende da alcuni anni collaborano nella gestione del processo di supply chain selezionando un numero di Premium Supplier ai quali affidarsi. I 32 partner, compresa la Divisione Stampaggio a iniezione di Ensinger GmbH, vengono regolarmente nominati e scelti da Continental e Schaeffler ogni due anni nell’ambito di un gruppo di oltre 1.200 fornitori strategici provenienti da nove nazioni diverse.

La Divisione Stampaggio a iniezione di Ensinger svolge la sua attività nell’impianto produttivo di Rottenburg-Ergenzingen, nei pressi di Stoccarda. La Divisione è specializzata nella produzione di sofisticati componenti di precisione e particolari assemblati in materiali plastici ad elevate prestazioni quali poliimmide, PEEK, PPS, PAI, PVDF oltre che con compound personalizzati e additivati. Il principale campo applicativo è quello dell’automotive, seguito da tecnologia medicale, aerospaziale e ingegneria meccanica in genere.

Oltre a considerare le prestazioni dal punto di vista di qualità prodotto e di funzionalità logistica, nella selezione di Continental e Schaeffler vengono inoltre valutate la competitività globale e la capacità innovativa.

Come hanno spiegato i rispettivi manager, in futuro, l’automatizzazione delle funzioni di guida, l’aumento della digitalizzazione, l’elettrificazione e il miglioramento dell’offerta di servizio, determineranno l’incremento di requisiti insiti a livello qualitativo, di gestione del rischio e di collaborazione in network. I “Premium Suppliers” saranno quindi nella posizione ideale per rispondere in modo adeguato alla mutata domanda derivante dall’intera supply-chain.

Articoli correlati

Ensinger pad. 6 stand E17