AURA di Comau al Motor show di Bologna

Comau, con AURA (Advanced Use Robot Arm) è tra i protagonisti del Motor Show, la kermesse dedicata al mondo dei motori, che si tiene a Bologna dal 3 all’11 dicembre.

La presenza dell’azienda, parte del gruppo FCA, sarà caratterizzata da uno spazio espositivo (Padiglione 26, Stand B46) oltre che dall’intervento di Pietro Ottavis, COO della divisione Robotics&Automation Products, al convegno “Automotive Manufacturing 4.0” (lunedì 5 dicembre, ore 11, Sala Melodia, Motor Show Area Conference 2), durante il quale si farà il punto sulle tecnologie abilitanti alla “quarta rivoluzione industriale”, come i robot collaborativi.

Sarà proprio un robot collaborativo, inoltre, ad accogliere i partecipanti, il prossimo 5 dicembre, nella sala convegni. Racer3 – uno dei robot di piccola taglia della gamma Comau – sarà installato in versione collaborativa AURA (Advanced Use Robot Arm), e giocherà a tris con i partecipanti all’incontro. La configurazione AURA rappresenta la proposta innovativa di Comau per le applicazioni collaborative. Il robot, infatti, combina la capacità simultanea di percepire, attraverso specifici sensori, la vicinanza di una persona – o di qualsiasi altro componente dell’automazione – e il contatto con essa e la relativa intensità. Inoltre può sfruttare dei laser scanner per identificare la posizione delle persone nella propria area di lavoro e l’ausilio di un sistema di visione, integrato nel controllo robot, per trasmettere i dati riguardanti la vicinanza di persone prevedendone, tramite apposito software, i movimenti. Racer3, infine, è ricoperto di una speciale schiuma protettiva, avvolta da una speciale pelle, che nasconde i sensori e protegge dagli urti. L’integrazione di questi 6 diversi livelli di sicurezza, rappresentati da sensori e tecnologie di diverso tipo, rende i robot collaborativi Comau adatti ad ogni applicazione industriale, a cominciare dal settore Automotive.

Nello stand Comau, ad attendere gli ospiti del Motor Show, ci sarà anche un Racer7-1.4 pronto al tiro a canestro su uno speciale campo da basket. Si ripeterà dunque anche a Bologna la sfida tra il robot e i visitatori, iniziata due anni fa con Marco Belinelli – testimonial della campagna nel 2014 – che, dopo la stella dell’NBA, ha portato sul parquet Comau sfidanti e giocatori dagli Stati Uniti alla Cina.

Related Posts

COMAU lancia MATE ad AUTOMATICA 2018
Summer School di Comau V edizione
Universal Robot Academy la piattaforma che insegna a programmare