Centro di lavoro Hermle C400 U

Hermle, presente a Mecspe 2016, ha presentato il centro di lavoro C400 U.

In occasione di Mecspe 2016 Hermle ha presentato il centro di lavoro C400 U: “Questo modello ha trovato ampio riscontro sul mercato – dice Daniele Bologna, Technical Sales Engineering di Hermle Italia – offrendo le caratteristiche tipiche di Hermle in termini di qualità costruttiva, precisione e finitura superficiale ottenibile, ad un prezzo competitivo considerando anche le corse della macchina. Il tutto reso possibile da standardizzazione del prodotto con una configurabilità più snella rispetto agli altri modelli della gamma, ma comunque adatta a coprire un ampio spettro applicativo del mercato“.

Alla domande su quali settori industriali appartenevano in maggioranza i visitatori allo stand Hermle, Bologna spiega che “…provenivano dai principali settori di inserimento del nostro prodotto, vale a dire costruzione stampi e utensili, medicale, motorsport, aeronautico e meccanica di precisione in generale, alcuni dei quali hanno reparti di eccellenza in zone geograficamente vicine alla fiera. Devo dire che in generale i visitatori erano molto “selezionati” per le proprie esigenze applicative e tipologia di prodotto, in linea con le performance dei ns centri di lavoro“.

Un’edizione di Mecspe soddisfacente quindi…

Anche l’edizione 2016 di Mecspe è stata a mio avviso molto riuscita e ha segnato una buon affluenza fin dal primo giorno della manifestazione e con una distribuzione omogenea del volume di visitatori sui tre giorni dell’evento, mentre nelle edizioni precedenti era più concentrata nel venerdì pomeriggio e sabato. L’organizzazione degli stand ed espositori nella ormai consueta suddivisione in quartieri tematici è vincente come anche la durata e la posizione strategica della fiera, caratteristiche che fanno di Mecspe ormai un appuntamento fisso per Hermle Italia.

Cosa chiederebbe agli organizzatori della manifestazione per migliorare i contenuti della prossima edizione 2017?
Al di là dei contenuti molto validi della manifestazione, a mio avviso si potrebbe migliorare la segnaletica interna ai padiglioni che in molti punti non è visibile sia per collocazione che per il numero delle indicazioni.
Altro aspetto che potrebbe essere migliorato sono gli “arredi” di alcune zone dell’evento che potrebbero essere più curate. Infine l’aspetto più criticato sia da espositori che dai visitatori è la viabilità esterna e accessibilità dall’uscita autostradale che ha causato non pochi problemi, non ultimo l’ingresso dei visitatori che ero molto rallentato nelle prime ore di apertura.

 

Related Posts

Sistema handling HS flex heavy
MECSPE si terrà dal 29 al 31 ottobre 2020
Coronavirus -Il messaggio del Dr. Mori e di Mr. Thönes di DMG MORI