Foratura ad alte prestazioni per valvole a sfera d’alta gamma

Specializzata nella progettazione e nella realizzazione di valvole a sfera, Adler di Santo Stefano Ticino (MI) si distingue per la vasta gamma e per la qualità di prodotto che ha sempre saputo offrire al mercato. «Disponiamo di know-how e competenze – spiega Daniele Bottini, responsabile reparto macchine utensili – per sviluppare qualunque tipologia di valvola a sfera flottante».

La qualità di prodotto è dettata da una grande attenzione alle tecnologie, costantemente aggiornate e all’ottimizzazione di processo. «Ottimizzazione – sottolinea Umberto Covelli, Presidente Adler – che significa anche avvalersi di strumenti adeguati e fortemente orientati ai canoni di quella che oggi viene definita Industria 4.0. Opportunità, questa, che permette di poterci differenziare sul mercato, dando valore al made-in-Italy e ulteriore valore aggiunto alle nostre competenze».

 

Le valvole Adler si caratterrizzano per la loro elevata qualità e affidabilità, aspetti ottenibili grazie alla capacità dell’azienda di riuscire a lavorare acciai (prevalentemente AISI 304L e 316L), titanio e alcune leghe, rispettando requisiti costruttivi e tolleranze sempre più ristrette, per assicurare prestazioni e sicurezza senza compromessi.

Chiave, in questo processo di ricerca continua di qualità, è la necessità di poter contare su partner altrettanto capaci di rispondere con tecnologie adeguate.

Fra i partner più affidabili, Mitsubishi Materials: Adler utilizza da tempo utensili di tornitura, fresatura e foratura Mitsubishi, beneficiando dell’innovazione continua che il colosso giapponese apporta continuamente ai propri prodotti, e ben veicolata dai tecnici di MMC Italia di Milano, una delle sette filiali europee della divisione Cutting Tools.

«Una partnership – aggiunge Bottini – che non si limita al puro scambio commerciale di utensili, ma che si traduce nel costante affiancamento tecnico per individuare sui nostri centri di lavoro il miglior compromesso tecnologico in termini di qualità e prestazioni di processo per il prodotto lavorato».

Come nel caso della recente adozione delle punte in metallo duro MPS1, una scelta mirata che ha portato interessanti benefici operativi.

Related Posts

Mitsubishi e Industry 4.0