Il 13 marzo convegno Ailog

Coordinati dal presidente AILOG, Paolo Bisogni, i lavori vedranno la prestigiosa partecipazione del professor Hans Christian Pfohl, della Technische Universität di Darmstadt.

“L’attuale scenario economico, ha commentato Paolo Bisogni (nella foto), spinge le imprese a cercare percorsi alternativi per generare valore attraverso le loro attività logistiche: i processi di pianificazione e controllo di approvvigionamento, stoccaggio e distribuzione devono portare un contributo positivo alla value chain complessiva; la prospettiva di contenere i costi logistici migliorando nel contempo il servizio porta le aziende con uno stesso canale distributivo a ripartire le attività logistiche secondo logiche di partnership,  condividendo idee, informazioni e scorte: prassi collaborative come l’interscambio dei pallet, l’etichettatura secondo standard condivisi, il riordino automatico, il vendor managed inventory  sono sempre più diffuse.”

“L’iniziativa che Ailog organizza alla Cattolica di Piacenza, ha sottolineato la professoressa Annamaria Fellegara (nella foto a sin.), preside di Facoltà, mette in luce due importanti elementi: innanzitutto lo stretto collegamento della Facoltà di Economia e Giurisprudenza con le associazioni di categoria, segno di una fattiva collaborazione tra università e impresa, che si concretizza anche attraverso lavori di ricerca congiunti; durante il Convegno del 13 marzo infatti sarà presentata una ricerca realizzata nella nostra facoltà a beneficio degli operatori della logistica: si tratta di un chiaro esempio di trasferimento tecnologico, utile a entrambe le parti coinvolte e anche per questo altamente proficuo; il secondo aspetto che tengo a evidenziare è il legame tra vocazione territoriale e ricerca: il convegno di Piacenza segna l’interesse costante della Cattolica per aree di business che storicamente caratterizzano una vasta porzione degli insediamenti produttivi locali”.

La ricerca che sarà presentata nel corso del Convegno consiste in una survey sulla supply chain collaboration, realizzata da Daniela Galeano sotto la supervisione di Paolo Bisogni e finalizzata a rilevare le attività e i progetti più diffusi, i vantaggi attesi e quelli conseguiti, la profondità della relazione di partnership che ne deriva. I risultati dell’indagine saranno commentati da esperti italiani e internazionali e saranno integrati dall’illustrazione di alcuni casi di successo.