Omron: integrazione e Interattività nell’automazione

Integrazione, Interattività e Intelligenza i punti cardini dei prodotti Omron  alla recente SPS di Parma.

Omron Electronics, presente per il sesto anno consecutivo a SPS Italia, ha proposto per l’edizione 2016 dello scorso maggio un allestimento rinnovato nella veste e un’offerta organizzata su tre aree tematiche.

Integrazione, intelligenza e interattività sono, infatti, i tre assi attorno ai quali Omron ha organizzato la propria partecipazione in fiera. Vediamo quali concetti sintetizzano queste tre parole:

  • Integrazione – la fabbrica connessa: come collegare l’automazione delle macchine al sistema IT aziendale.
  • Intelligenza – la Smart Factory: raccogliere e utilizzare i dati relativi ai dispositivi, ai processi produttivi e alla qualità dei prodotti.
  • Interattività – la fabbrica collaborativa: migliorare l’interazione uomo-macchina. La nostra evoluzione tecnologica è finalizzata alla costruzione di nuove relazioni tra le persone e le macchine, attraverso l’adattamento della macchina al partner umano.

«Le tre I che caratterizzano il nostro modello di business – dice Massimo Porta Direttore Generale di Omron Electronics Italia – sono il frutto di un processo di sviluppo iniziato cinque anni fa che ci ha portato da un’organizzazione orientata alla vendita del singolo componente, alla vendita di una soluzione integrata che include il componente più semplice fino ad arrivare alla gestione del Motion & Control, alla comunicazione dei dati verso lo strato di ERP. All’interno di questo processo c’è un’unica piattaforma di programmazione con un unico Bus di comunicazione, il che significa grande semplicità di gestione e integrazione di intelligenza all’interno delle macchine. In questo percorso avevamo individuato due gap che abbiamo provveduto a colmare con le acquisizioni, eseguite lo scorso anno, di due aziende americane, la Adept Technology specializzata in robot intelligenti e la Delta Tau costruttrice di CNC. Ora possiamo dire di essere in grado di fornire ai nostri clienti una soluzione davvero globale».

L’importanza del comparto definito Industrial Business, e quindi di una manifestazione come SPS, per Omron è racchiusa nei numeri. Il fatturato 2015 del Corporate si aggira intorno ai 6 miliardi di euro di cui il 43% è relativo proprio ai prodotti per l’automazione industriale.

«Per questo motivo siamo stati tra i grandi promotori della nascita di un evento come SPS in Italia che desse visibilità alle aziende nel nostro paese – prosegue Porta. I nostri utilizzatori finali che sono gli OEM e gli End-Users hanno la possibilità attraverso una fiera italiana di conoscere le ultime novità tecnologiche in tema di automazione.  La chiave del successo di SPS Italia sta nel rapporto di collaborazione instauratosi tra noi espositori e organizzatori che si sono messi a disposizione per cercare di accontentare le nostre esigenze. Una forma di dialogo che come Omron ci impegniamo a usare con i nostri clienti per soddisfare i loro bisogni e aiutarli a essere sempre più competitivi nel mondo».

Le soluzioni

Comunicazione tra dispositivi

Gli standard di comunicazione supportati dai dispositivi Omron sono stati ampliati per fornire le migliori prestazioni e grande facilità d’uso per una gamma più vasta di prodotti. Oltre alla rete EtherCAT per la comunicazione ad alta velocità in ambito motion e la rete EthernetIP già ampiamente utilizzata, Omron ha introdotto i master I/O-Link per NX-IO e i modelli IP67, nonché per i sensori IO-Link. L’impostazione dei parametri, così come le informazioni sullo stato del dispositivo e sulle sue prestazioni possono essere raccolti e scambiati, gettando le basi per cambi formato veloci così come per l’analisi dei processi e le attività di manutenzione predittiva.

 Un’unica piattaforma

L’ormai affermata piattaforma di automazione Sysmac fornisce ai clienti il controllo completo e la programmazione dei dispositivi della macchina, la sicurezza integrata così come il motion ad alta velocità e la robotica.

Il controller NX7 – il modello di punta all’interno della piattaforma Sysmac – esegue simultaneamente il controllo del movimento ad alta precisione e l’elaborazione ultraveloce dei dati su larga scala. Concentrandoci sul futuro dei siti produttivi sofisticati che utilizzano l’internet of things (IoT), abbiamo sviluppato questo controller integrato per fornire agli utenti una scalabilità che va oltre i precedenti controlli e PLC.

Una nuova generazione di IPC e interfacce touch screen

Una nuova generazione di PC industriali, panel PC e monitor industriali progettati ponendosi come obiettivo la resistenza, l’affidabilità, la scalabilità e le prestazioni.

Adatti per la visualizzazione, la gestione dei dati, la misura, il controllo, la regolazione e verifica dei dati di processo e delle macchine, questi nuovi prodotti possono essere rapidamente integrati sia nelle nuove come nelle applicazioni esistenti. Forniti già pronti per il collegamento trasparente con reti di macchine, di campo e ambienti IT.

Accanto agli IPC, Omron presenta una nuova gamma di monitor industriali con touchscreen. Gli algoritmi intelligenti creati consentono di rilevare le azioni non standard come un falso tocco col dito o con il palmo (palm rejection), lavaggi o pulizie, e perfino se l’operatore indossa guanti.

Gruppi di continuità (UPS) per la protezione contro la perdita dei dati
La serie S8BA, installabile su guida DIN, è un gruppo di continuità (UPS) c.c.- c.c. che rappresenta la soluzione ideale per proteggere i PC industriali (IPC) e i controllori per l’automazione di fabbrica da cadute di tensione temporanee e interruzioni di corrente.

Questo è di particolare importanza con l’attuale tendenza verso i Big Data e l’uso di controllori ricchi di funzioni quando vengono esportati in Paesi dove l’alimentazione può essere instabile.

Lynx veicolo intelligente autonomo (AIV)

Le aziende manifatturiere sono costantemente alla ricerca di sistemi per ridurre i costi, accorciare i cicli di approvvigionamento e operare in ambienti globali. Ecco perché in tutti i siti produttivi si ha come obiettivo il miglioramento della produttività. Un maggiore impiego di robot per ridurre il lavoro è una delle soluzioni. Aggiungendo la tecnologia robotica di Adept alla sua attuale offerta, Omron è in grado di fornire ai produttori soluzioni a queste sfide, così come il necessario supporto tecnico.

Lynx è un AIV (Autonomous Intelligent Vehicle) di Adept progettato per il trasporto di materiali in settori che vanno dalla produzione allo stoccaggio all’assistenza sanitaria ai semiconduttori. A differenza dei tradizionali AGV, i sistemi Lynx non richiedono modifiche all’impianto. Il robot è in grado di spostarsi in autonomia, evitando gli ostacoli, e selezionano automaticamente il percorso ottimale per completare l’attività. I robot Lynx lavorano in collaborazione con gli operatori umani, sono veloci da installare, possono operare come singole unità o in flotte, e possono funzionare in combinazione con il sistema di gestione aziendale esistente.

Il Sysmac Safety Contest

La vittoria del Sysmac Safety Contest 2015, il concorso di Omron giunto alla seconda edizione, è andata all’azienda italiana Working Process S.r.l. che si è aggiudicata anche il Contest europeo. Sysmac Safety Contest è il concorso che Omron organizza per premiare le soluzioni più innovative in tema di sicurezza delle macchine. La novità maggiore di questa edizione è la portata europea del Contest che vede quest’anno la partecipazione di sette Paesi: Francia, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna, Ungheria oltre naturalmente all’Italia.

Nelle migliori aziende che costruiscono macchine, si celano professionisti di talento che quotidianamente sviluppano soluzioni di sicurezza. Attraverso di loro, Omron ha raccolto, in ognuno dei Paesi partecipanti le applicazioni di sicurezza più interessanti, che sono successivamente state sottoposte al giudizio di una giuria europea di professionisti super partes. Le due migliori applicazioni per ogni Paese partecipante hanno avuto accesso alla fase finale con cui la Giuria ha selezionato i due vincitori (primo e secondo posto).

La premiazione del Contest ha avuto luogo giovedì 26 maggio durante la conferenza stampa Omron indetta in occasione di SPS Italia 2016 alla quale hanno partecipato Massimo Porta Direttore Generale di Omron Electronics S.p.A. e Josep Plassa Sysmac Safety Product Manager Automation Center Omron Europe.

Working Process, azienda piacentina specializzata in macchinari per la lavorazione del legno, aggiudicandosi anche il Contest Europeo ha vinto un viaggio in Giappone.

Oltre all’azienda vincitrice, le altre aziende italiane che hanno partecipato all’edizione 2015 del Contest erano:

  • Cester Automazioni
  • Doss Visual Solution
  • Elettroservice
  • El.Mec.
  • Esotech
  • Euromatic
  • HRS
  • Lunardon
  • S.M.R.E.

 

 

 

Related Posts

Omron installa due nuove linee di prodotti nei Paesi Bassi
Mecspe 2017 video reportage: Integrazione, intelligenza, interattività con Omron
Omron lancia il nuovo Robot Mobile Interattivo LD