La marcatura laser a Lasys 2016

I vantaggi della marcatura laser rispetto ai metodi d’incisione tradizionali saranno illustrati dagli espositori della Lasys 2016.

I sistemi laser di marcatura incidono materiali e forme di oggetti vari con un alto grado di qualità e nell’economia globale occupano un posto sempre più importante. I vantaggi della marcatura laser rispetto ai metodi d’incisione tradizionali saranno illustrati dagli espositori della LASYS 2016, la fiera internazionale specializzata nella lavorazione laser di materiali, che si terrà per la quinta volta al centro fieristico di Stoccarda dal 31 maggio al 2 giugno 2016.

I sistemi laser di marcatura sono facili da integrare, facili da utilizzare e contrassegnano oggetti leggibili per le macchine – nonostante le superfici riflettenti.
 I sistemi laser di marcatura incidono materiali e forme di oggetti vari con un alto grado di qualità e nell’economia globale occupano un posto sempre più importante. “Negli ultimi cinque anni, il numero delle richieste di marcatori laser è più che raddoppiato in tutto il mondo“, conferma Arnold Mayer della Optech Consulting. Di conseguenza la domanda cresce grazie all’aumento del fabbisogno di sistemi di marcatura flessibili per la tracciabilità dei prodotti e per motivi di design, ossia nell’interazione con strumenti laser sempre più a buon mercato. Di questo fenomeno se ne occuperà anche la prossima LASYS 2016 che si terrà dal 31 maggio al 2 giugno 2016 al centro fieristico di Stoccarda. La fiera internazionale è stata creata su misura della lavorazione laser di materiali e presenterà gli ultimi sistemi laser per la produzione, i componenti specifici del laser e i sottosistemi come quelli di taglio, saldatura, foratura, saldobrasatura, asportazione, indurimento, rifilatura, levigatura e marcatura con il laser.
Fra le applicazioni laser moderne, una delle prime è stata la marcatura. Oggi i sistemi laser di marcatura si sono pienamente affermati nell’industria produttiva. Contrassegnano prodotti con codici, numeri di serie, logo, grafica e molto altro ancora nei formati più vari – dai caratteri micro a quelli macro, il tutto a una velocità elevata.
I vantaggi rispetto ai processi di incisione tradizionali
Rispetto ai metodi tradizionali di incisione, la marcatura con il laser presenta vantaggi enormi. “Il laser è in grado di comporre codici leggibili sui materiali più disparati in un unico passaggio“, sottolinea Thilo von Grafenstein, direttore marketing della Acsys Lasertechnik, una ditta che espone alla LASYS. I laser marcano velocemente, in modo duraturo proteggendo le superfici. “E questo senza utilizzare materiali di consumo come avviene, ad esempio, nella stampa a tampone o a getto d’inchiostro”, argomenta Natalie Eichner, esperta di marketing alla Trotec, una ditta espositrice della LASYS. Prosegue: “I costi di investimento, relativamente bassi, e i costi aziendali, calati fortemente per la riduzione della potenza di assorbimento, il raffreddamento dell’aria e l’eliminazione dei pezzi saldati, rendono gli impianti laser di marcatura economici.” Von Grafenstein non può che confermarlo con il seguente esempio: “Il consumo di energia dei sistemi laser a fibra moderni è di pochissimo superiore a quello dei computer desktop ad alto rendimento. Di norma, i sistemi laser completi con tre o più assi trasversali se la cavano con un normale allacciamento a una potenza di 230V e agli standard di verifica 16A. Un altro vantaggio dei nostri sistemi laser è l’enorme risparmio di tempo durante l’installazione grazie al sistema di presentazione LAS – Live Adjust System – supportato da telecamere. Infatti, il risparmio di tempo nell’incisione laser 3D rispetto a quello dell’elettroerosione a tuffo è dell’80 percento circa.”
Tracciabilità del prodotto – importante per l’economia globale
Con l’aumento delle quantità, dell’identificazione simultanea dei prodotti e della globalizzazione del commercio, la marcatura laser riveste un ruolo di grande importanza. Nei settori quali l’industria farmaceutica e la tecnica medica, la tracciabilità del prodotto (traceability) è un obbligo mentre in altri settori la marcatura viene effettuata per motivi di qualità. Per l’industria dell’elettronica da consumo o per l’automotive, ad esempio, la tracciabilità del prodotto come parte della garanzia di qualità sta acquistando un’importanza sempre maggiore. Nel caso di azioni di richiamo dell’industria dell’automobile è importante poter identificare rapidamente, con l’ausilio della marcatura, la provenienza dei componenti dell’autoveicolo e le dotazioni tecniche offerte. Ciò permette di risparmiare tempo e denaro. La traceability è, pertanto, un elemento di stimolo essenziale per il mercato della marcatura laser.
Dominare le sfide
Von Grafenstein individua le sfide degli odierni impianti di marcatura laser, da una parte, nella qualità dell’incisione e nella capacità di lettura meccanica. Questo significa che i codici QR, ad esempio, devono essere riportati in modo leggibile per la macchina sui materiali riflettenti come i metalli. A questo proposito, il laser lavora per prima cosa la superficie sottostante, rendendola opaca con un procedimento speciale. Successivamente inscrive il codice sulla superficie satinata. Questo procedimento è adottato nei settori più svariati: nell’industria farmaceutica per gli strumenti in titanio, nell’industria degli utensili per le lame delle seghe e nell’industria dell’automobile per i componenti più svariati dell’indotto. Dall’altra parte, le sfide risiedono nel “Marking on the Fly“, quindi nella marcatura di componenti durante il trasporto sulla catena di montaggio, un compito non facile perché il movimento dell’oggetto da incidere e quello del raggio laser si sovrappongono. Quindi è necessaria una sintonia perfetta per evitare che la scritta sia distorta. Secondo von Grafenstein, anche il collegamento delle banche dati interne alle aziende rappresenta una sfida. L’esperto di laser spiega: “Il software della Acsys deve essere in grado di accettare in modo automatico gli ordini impartiti e anche di elaborarli.
  Vi sono, però, anche altre richieste che oggi i sistemi di marcatura laser devono saper padroneggiare: “La lavorazione delle materie plastiche può rappresentare una sfida perché esse reagiscono in modo molto diverso al raggio laser e, pertanto, devono sempre essere campionate prima“, afferma Eichner. Anche l’incisione delle superfici non piane e il posizionamento esatto dei componenti non è sempre una cosa da poco. “Tuttavia è molto importante che l’impianto sia facile da programmare e comandare“, dice Eichner. Per poter soddisfare queste richieste, i sistemi della Trotec, ad esempio, supportano l’operatore nel posizionamento dell’iscrizione tramite un sistema di telecamere incorporato, consentendo, in tal modo, di marcare con esattezza anche i componenti più piccoli.
Gli espositori della LASYS coprono le necessità del mercato
Alla LASYS 2016 i visitatori avranno l’opportunità di parlare con gli esperti di laser, ponendo loro in modo dettagliato i problemi che incontrano e trovando nuove idee e possibili soluzioni. In tal modo si scopriranno nuove possibilità di lavorazione e nuovi campi di applicazione nell’ordine del nanometro: ”Il laser è in grado di incidere così finemente il metallo da far riflettere le lunghezze d’onda della luce della struttura incisa deviandole. A seconda dell’angolo d’incidenza della luce si riproduce un colore diverso“, spiega von Grafenstein. Questo fatto potrebbe essere interessante per i designer della zecca oppure per l’industria della gioielleria e dell’orologeria. Con i loro sistemi laser innovativi, gli espositori della LASYS soddisfano le richieste del mercato produttivo. Fra queste vi sono anche “il miglioramento e l’ottimizzazione di funzionamento degli impianti laser, l’automatizzazione totale dei processi d’iscrizione, l’esattezza del posizionamento e la marcatura di superfici con forme libere”, elenca Eichner. Secondo von Grafenstein agli impianti laser si richiede inoltre una grande flessibilità. A questo proposito si trovano in primo piano la modularità e la facilità di attrezzatura per altre funzionalità. Il direttore marketing della Acsys riassume così: “I sistemi laser moderni devono essere in grado di crescere insieme con l’impresa, adattandosi alle nuove sfide.” Anche la LASYS, la fiera internazionale per l’high-tech, si adegua alle situazioni reali del mercato; il programma della fiera, unico nel suo genere, dà particolare importanza alla presentazione di tematiche vicine agli utenti e ai produttori, promuovendo l’intersettorialità delle tecniche laser, sia affermate che innovative, relative alla lavorazione di materiali. Si tratta di un programma collaterale ampio e prestigioso con eventi quali le Giornate stoccardesi del laser (SLT), il forum “Lasers in Action“ e il Short Course “Conoscenze di base sul laser e lavorazione del materiale con il laser”, che offrono ai visitatori la possibilità di aggiornare e perfezionare le loro conoscenze sul laser.

 

Related Posts

Materiali – Plastica marcabile laser per l’industria alimentare e farmaceutica
Trumpf – crescono le vendite del 15%
La LASYS continua a crescere