Meccanica Zanoli: partnership con Monteferro Lamiera

Un servizio completo di stampi e stampaggio lamiere a prezzi competitivi è l’obiettivo della partnership tra Meccanica Zanoli e Monteferro Lamiera.

Meccanica Zanoli, con sede sede a Piedimulera in provincia di Verbania, produce stampi per lamiera da oltre quarant’anni. Oggi l’azienda è composta da una ventina di dipendenti per un fatturato di circa 2,5 milioni di euro. Quando nella zona del Verbano-Cusio Ossola la fuga verso i mercati asiatici dei colossi dei casalinghi ha messo in croce gli stampisti della zona: «… abbiamo dovuto mettere a frutto la nostra esperienza nel profondo stampaggio non più per un unico settore, ma soprattutto siamo andati alla ricerca di nuovi clienti non solo in Italia ma in tutta Europa. Grazie a questo spirito, l’azienda negli anni è sempre cresciuta così come è aumentata l’esperienza e la capacità di fidelizzare il cliente, basata su un approccio tecnico di co-engineering unito a una filosofia di partnership molto stretta con la quasi totalità dei nostri clienti,  nonostante siano aumentate le complessità dei pezzi che deve realizzare. A causa di questo cambiamento epocale è iniziata la nostra globalizzazione» dice Carlo Zanoli.

Proprio questa vasta esperienza maturata inizialmente nel campo dello stampaggio della lamiera e poi nella costrizione degli stampi per lamiera per svariati comparti industriali, primo fra tutti quello Automotive, è servita per far nascere una partnership importante e dalle grandi potenzialità con il Gruppo Monteferro, in particolare con Monteferro Lamiera.

Andrea Visconti e Carlo Zanoli.

«In realtà – prosegue Zanoli – il rapporto con il Gruppo Monteferro risale a vent’anni fa in qualità di fornitori di stampi, ma la situazione contingente ha fatto sì che questo rapporto si sviluppasse fortemente nel tempo».

Dice Andrea Visconti, Product Manager del Gruppo Monteferro:«L’azienda nasce a Monvalle, in provincia di Varese, negli anni ‘70 per la produzione di guide per ascensori, prodotto normato ISO. Nei primi anni ’90 inizia una decisa politica di internazionalizzazione dando vita a una serie di joint venture con una serie di aziende prima in Cina, poi in Repubblica Ceca e successivamente nel Nord e nel Sud America, per poi ritornare in Cina negli anni recenti.

Nel 1997 accadde una cosa che diede il via alla nascita di quella che sarebbe diventata Monteferro Lamiera. Una grossa multinazionale ci permise di diversificare il nostro core business chiedendoci di fornire anche una serie di componenti in lamiera sempre per il comparto ascensori. Inizialmente facemmo ricorso a contoterzisti italiani, ma nel 2006, dopo aver accumulato una certa esperienza, decidemmo di produrre in proprio questi componenti creando uno stabilimento in Repubblica Ceca, la Monteferro Hradek che oggi conta 117 dipendenti e un fatturato di oltre 35 milioni di euro.

Ad aiutarci in questa crescita in un settore che per Monteferro era nuovo, ci ha aiutato quello che era ed è il nostro fornitore di stampi che all’epoca svolgeva anche stampaggio di lamiera, ovvero, Meccanica Zanoli. Con il tempo sono chiaramente aumentate le nostre competenze tecniche fino a renderci conto che potevamo estendere il business dello stampaggio di componenti in lamiera anche per altri mercati che non fosse solo quello degli ascensori».

La vera svolta si ha circa un anno e mezzo fa, sempre con il contributo di Meccanica Zanoli, che da fornitore di stampi e soluzioni di stampi diventa partner per l’industrializzazione di processi.

«In altri termini – dice Visconti – Monteferro Lamiera diventa una realtà in grado di fornire soluzioni per particolari stampati che non fanno parte del core business dei clienti stessi. Di fronte alla richiesta di un componente stampato in lamiera noi possiamo fornire la soluzione, lo stampo, l’industrializzazione e il collaudo del pezzo stesso ai migliori prezzi di mercato, questo perché, mentre la base ingegneristica di sviluppo del prodotto e la costruzione dello stampo vengono fatti in Italia da Meccanica Zanoli, l’industrializzazione del processo ed eventuale assemblaggio vengono svolti alla Monteferro Hradek in Repubblica Ceca sfruttando quelle che sono le peculiarità di questo mercato, quali basso costo della manodopera rispetto a quello di altri paesi europei e la posizione geografica praticamente nel cuore dell’Europa. Questo è il grande vantaggio che emerge dalla collaborazione tra Monteferro e Meccanica Zanoli. Il mercato, infatti, è cambiato in modo drastico e impone esso stesso il prezzo di un prodotto perché la concorrenza è spalmata su scala mondiale e non più locale. La produzione in Repubblica Ceca ci permette anche di affrontare piccole commesse di poche migliaia di pezzi che necessitano anche di assemblaggi manuali».

«Lo stampo, il collaudo e la campionatura vengono svolti nella Meccanica Zanoli e solo dopo il benestare del cliente lo stampo viene spostato nello stabilimento in Repubblica Ceca che possiede presse di ultima generazione fino a 630 t. Con questa partnership Meccanica Zanoli esce dalla logica del puro stampista che deve necessariamente guadagnare sullo stampo. Con questo approccio di servizio globale al cliente diventiamo attori dell’intero processo produttivo per cui il nostro margine di guadagno va visto in un’ottica differente andando, inoltre, incontro alle esigenze del cliente stesso al quale è richiesto un investimento importante per la realizzazione dello stampo» sottolinea Zanoli.

pezzi stampati  Monteferro Lamiera

E conclude: «Oggi una buona percentuale di aziende che commissiona uno stampo possiede anche le macchine per produrre il pezzo stampato, ma la tendenza in atto è quella di liberare le aziende dalle attività che non fanno parte del core business. Ed è su questo aspetto che la competenza di Meccanica Zanoli nella produzione di stampi in svariati campi applicativi, unita alla volontà di Monteferro Lamiera di espandere la produzione di componenti in lamiera al di fuori dell’ambito ascensoristico, dovranno ragionare per approcciare in modo nuovo le rispettive clientele portandole verso una sicura fidelizzazione».

 

 

 

 

 

Related Posts

Nuova data per Lamiera 2021
Lavorazione lamiere: molto più che semplice meccanica
L’Ammonitore di Luglio