Mecspe 2017: ATEQ controlla tenuta e portata

Dal 1975, anno di fondazione della sede parigina, ATEQ ha esteso la sua esperienza prima in Europa e poi nel mondo.

Oggi ATEQ è un punto di riferimento nel settore dei controlli di tenuta e portata. Presenti in 37 paesi nel mondo, vanta una rete capillare multinazionale composta da 26 filiali dirette, 14 agenzie e 7 unità produttive. ATEQ Italia è stata la prima filiale al mondo del gruppo ATEQ, nel 1985. In Italia sono presenti un laboratorio di assistenza tecnica per le revisioni, riparazioni e personalizzazione degli strumenti e un laboratorio accreditato per le tarature degli strumenti. Grazie a queste strutture Ateq è in grado di supportare i clienti dalla fase progettuale con studi di fattibilità, test funzionali, fino alla realizzazione del controllo ed all’installazione dello strumento.
A Mecspe Parma Massimo Tavazzi di ATEQ Italia ha presentato i due neoarrivati della serie 6, strumenti di tenuta e portata.
Il primo è F28 PLUS, nuovo strumento di prova tenuta differenziale compatto;
il D620, invece, è il nuovo strumento di prova portata a flusso laminare d’aria, idoneo alla misura di portate e flussi, come condotti, ugelli, iniettori…
Entrambi utilizzati in produzione; inseriti in contesti automatizzati, grazie alla completa dotazione di interfacce e protocolli di trasmissione dati, oppure in modalità stand alone, grazie alla semplice ed intuitiva interfaccia, che consente di gestire i 128 programmi disponibili.

 

Mecspe 2017: ATEQ controlla tenuta e portata from Quine Business Publisher on Vimeo.

Related Posts

MECSPE si terrà dal 29 al 31 ottobre 2020
i³-Mechatronics la soluzione Yaskawa per Industry 4.0
Marcatura Laser e prova tenuta in una sola macchina