Mitsubishi Electric si presenta a SPS/IPC/DRIVES con soluzioni integrate studiate per i diversi settori, sfruttando i concetti della quarta rivoluzione industriale, Industry 4.0. Molte le novità assolute a SPS.

In prima linea il rinnovamento e l’ampliamento della gamma LVS (Low Voltage Switchgear) con i nuovi contattori S-T e salvamotori MMP-T. I primi risultano all’avanguardia per completezza di gamma, range di alimentazione e bassissimo consumo della bobina e le dimensioni estremamente compatte. I salvamotori MMP-T, invece, sono la soluzione ideale per la protezione di motori con capacità di apertura fino a 100KA.

A questi si aggiungono gli interruttori in aria, i magnetotermici, i modulari e gli strumenti per la misurazione energetica e la raccolta dati serie ME96 ed Eco Monitor, che posizionano Mitsubishi Electric come player di primo livello nell’ambito della protezione, della distribuzione e della misurazione di grandezze elettriche.

Sarà presentata la nuova gamma di inverter FR-F800, caratterizzata da semplicità di messa in servizio e versatilità, che impiega lo stesso processore avanzato degli FR-A800, dispone di un PLC integrato e di funzioni mirate alla gestione ottimale del consumo energetico e del controllo PID per applicazioni Fan&Pump e HVAC. FR-F800 è in grado di adattarsi alle più svariate esigenze applicative, rappresentando una soluzione economica estremamente flessibile e performante, grazie anche alla facilità di integrazione con i principali bus di campo e reti Ethernet based, quali CC-Link IE, Profinet, EtherNet IP, EtherCat.

Novità anche per la piattaforma modulare di automazione e di processo MELSEC iQ-R, che con l’integrazione delle nuove CPU Safety iQ-R e dei moduli di I/O remoti di sicurezza su rete CC-Link IE, permette il controllo sia di programmi generici che di sicurezza nello stesso sistema.

Particolarmente interessante la soluzione comprensiva dei nuovi servo MR-JE-B con rete SSCNET III/H integrata ed encoder assoluto di serie sui servomotori che permettono di risolvere applicazioni anche complesse di motion control con un sistema “cost effective”.

In ambito robotico, sarà presentato il modulo Safety MELFA SAFEPLUS, che consente ad un robot industriale standard di lavorare a ripari aperti ed in perfetta armonia con l’uomo. Grazie alle funzionalità certificate, l’operatore può condividere in totale sicurezza lo spazio di lavoro del robot interagendo con esso. Inoltre, saranno introdotti i modelli Multiple Resistant (H2O2), SCARA e Antropomorfi, ideali per mercati particolarmente critici come il Food e il Life Science. Infine, la gamma dei robot verticali viene ampliata con l’introduzione dei modelli da 35, 50 e 75 kg, ideali per la gestione robotizzata del fine linea e della pallettizzazione.

Nel mondo del Processo, grazie all’expertise e all’alto know-how di tipo ingegneristico e di sistema in ambito ambientale ed energetico, Mitsubishi Electric propone le soluzioni basate su DCS (Distributed Control System) PMSX Pro e SCADA MAPS, i VIDEO WALL installati nelle sale controllo e le soluzioni per smartphone che consentono il costante monitoraggio dei processi produttivi unitamente ad una ottimizzazione delle risorse umane nella gestione degli impianti.

Mitsubishi Electric è fortemente impegnata anche nella realizzazione e messa in pratica dei principi alla base di Industry 4.0, grazie alle tecnologie e concetti e-F@ctory che aumentano l’efficienza, riducono i tempi di commercializzazione e aumentano la flessibilità.

Il concetto di e-F@ctory, implementato all’interno delle proprie fabbriche produttive sin dal 2000, è la prova di come Mitsubishi Electric ha l’esperienza, le soluzioni e i partner giusti per l’automazione.

Pad. 2 – Stand K034-K038

Per informazioni:

Mitsubishi – tel. +39 039 60531

Related Posts

Foratura ad alte prestazioni per valvole a sfera d’alta gamma
SPS IPC Drives Parma: il valore di Lapp
Da schunk novità meccatroniche per la fabbrica del futuro