Prodotti di calibrazione e macchine di misura Renishaw

Non passerà certo inosservata la presenza di Renishaw alla prossima edizione di EMO Milano 2015. Tante le novità che partendo dai prodotti di calibrazione fino alle macchine di misura.

Milano oltre a essere capitale mondiale ancora per i prossimi tre mesi ospitando Expo 2015, sarà il centro del mondo anche per quanto riguarda le lavorazioni meccaniche ospitando nuovamente dopo sei anni la EMO (dal 5 al 10 ottobre prossimi).

Va da sé, quindi, che l’evento si presenta di grande rilevanza non solo per le aziende di casa nostra, bensì per tutte le filiali straniere che si apprestano a vivere un po’ da protagoniste una manifestazione che, oltretutto, cade in un momento di ripresa economica del mercato interno.

Renishaw Italia è tra le oltre 60 filiali del gruppo sparse per il mondo. Presente da 26 anni sul mercato italiano ha saputo ritagliarsi un ruolo da protagonista nel mondo della calibrazione e dei sistemi di controllo e misura dei processi, dando un’immagine di azienda orientata all’innovazione tecnologica, come dimostrano gli investimenti in R&D che ogni anno rappresentano tra il 16 e il 18% del fatturato globale.

Cifra di notevole entità anche nel 2014 – visto che il gruppo ha fatturato 450 milioni di euro – che aumenterà nel 2015 se verranno confermate le previsioni che vedono i ricavi salire fino a circa 500 milioni di euro (ma i dati ufficiali saranno disponibili solo a fine luglio, ndr).

Con EMO Milano, quindi, si apre per Renishaw uno scenario troppo importante nel quale presentare le ultime novità che verranno lanciate sul mercato come ci conferma Roberto Rivetti, amministratore delegato della filiale di Pianezza vicino a Torino: «EMO capita una volta ogni sei anni in Italia e noi vogliamo fare una bella figura a cominciare dallo stand. Esso rifletterà lo schema classico Renishaw volto a dare un’immagine di partner affidabile per ogni fase del processo produttivo, partendo dalla calibrazione, fino a giungere ai macchine di misura e controllo».

Lo stand Renishaw (D 15) si troverà nel padiglione 5 a cavallo tra le macchine utensili e le macchine di misura. Una scelta non certo casuale come spiega Rivetti: «si tratta di una posizione ideale per chi come noi presenta un ventaglio di prodotti che vanno sia sull’una che sull’altra macchina. Anche la zona espositiva seguirà la logica appena esposta attraverso aree tematiche che riflettono quelle presenti in officina: divisione macchine utensili, divisione macchine di misura, il controllo di processo, stampa 3D industriale di metalli, prodotti di calibrazione e una parte di software. Inoltre, abbiamo attivato una serie di collaborazioni con nostri clienti storici costruttori di macchine utensili e di misura per far girare direttamente i nostri prodotti in presa diretta. Nel complesso lo spazio espositivo sarà di 320 metri quadri».

 

Le novità in dettaglio

Nella piramide ideale del processo produttivo alla base ci sono le capacità delle macchine di svolgere la loro mansione mentre, salendo verso la cima, ci sono tutte le fasi che compongono l’intero processo quali la preparazione della macchina, l’esecuzione della lavorazione, la verifica del lavoro e la certificazione.

In base a questa sequenza logica sono stati illustrati i prodotti che verranno esposti in EMO ed esattamente nella stessa sequenza verranno descritti di seguito.

Dice Enrico Orsi, Direttore marketing di Renishaw Italia: «vogliamo dimostrare in modo chiaro che Renishaw offre soluzioni nella lavorazione di pezzi meccanici che risolvono problemi come colli di bottiglia oppure che vanno a migliorare prodotti già esistenti aumentandone le prestazioni».

Ecco una carrellata dei nuovi prodotti che Renisahw presenterà durante la fiera:

 

Implementate le funzionalità del laser XL-80

Renishaw presenterà a EMO 2015 un kit di ottiche per effettuare misure lineari in direzione diagonale. I test diagonali eseguiti con il laser consentono di misurare il posizionamento diagonale e gli errori di inversione, in conformità con gli standard B5.54 e ISO 230-6. Lo standard ISO 230-6 indica che i test di scostamento diagonale consentono la stima delle prestazioni volumetriche di una macchina utensile. Il nuovo kit può essere impostato e allineato in tempi rapidi e permette di analizzare velocemente i dati in conformità agli standard internazionali.

Il kit per misure lineari in direzione diagonale messo a punto da Renishaw include tutte le opzioni necessarie per eseguire test diagonali utilizzando un interferometro laser XL-80. Il kit è stato pensato per garantire la massima semplicità di installazione e include elementi di fissaggio appositi che si montano alla tavola della macchina utensile tramite magneti, per tenere in posizione il laser XL-80 e gli accessori ottici. Vengono quindi utilizzati un deviatore di fascio e uno specchio orientabile (collegato alla piastra) per allineare con precisione il fascio laser alle diagonali della macchina.

Uno dei vantaggi principali dell’uso del nuovo kit per montare l’unità XL-80 e gli accessori ottici sulla tavola della macchina sta nel fatto che, dopo la misura di una diagonale, la piastra può essere spostata sulle altre diagonali su due o tre piani coordinati e riallineata con grande facilità.

Oltre all’hardware, Renishaw produce anche il software necessario per l’esecuzione dei test diagonali. XCal-View fornisce un’analisi chiara e completa dei dati dei test diagonali, in conformità con gli standard ISO 230-6 e B5.54. L’applicazione analizza i dati dei test diagonali effettuati con il laser e produce report con gli errori principali e con una visualizzazione grafica dei risultati.

 

Nuovo software per ballbar QC20-W

Ballbar Trace è un nuovo pacchetto software per il ballbar QC20-W che consente l’acquisizione dati in base tempo e che può essere utilizzato per verificare le prestazioni di posizionamento delle macchine CNC. Il nuovo software, offerto gratuitamente ai possessori di un sistema QC20-W, consente di utilizzare il prodotto per molte applicazioni aggiuntive, come per esempio il monitoraggio statico e l’acquisizione dati per ISO 10791-6. Inoltre, riduce i tempi di impostazione dei test del sistema. Insieme a Ballbar Trace verrà rilasciata anche una nuova versione del software XCal-View caratterizzata da performance di analisi dati superiori.

QC20-W è un ballbar telescopico e wireless che misura le deviazioni della lunghezza in modo estremamente accurato. QC20-W è ottimizzato per la verifica delle prestazioni e per le diagnosi delle macchine CNC. Riduce i tempi di inattività della macchina, il numero di scarti e i costi delle ispezioni.

Il nuovo software di analisi dati XCal-View, release 2.3, consente agli utenti di esaminare e verificare rapidamente i dati acquisiti con Ballbar Trace.

Produce inoltre report istantanei in formato ISO 10791-6.

XCal-View release 2.3 viene offerto gratuitamente a tutti i possessori di XCal-View. I nuovi utenti potranno invece acquistare il software presso la filiale Renishaw di zona. Ballbar Trace e XCal-View release 2.3 potranno essere scaricati dal sito www.renishaw.com/ballbartrace.

Insieme, Ballbar Trace e XCal-View release 2.3 costituiscono uno strumento semplice, ma potente per garantire la conformità ISO 10791-6 e aumentare la flessibilità di QC20-W.

 

Nuovo software CARTO per sistemi di calibrazione

Il nuovo pacchetto software per i propri sistemi di calibrazione include Capture ed Explore, con funzioni di acquisizione e analisi per l’interferometro laser XL-80. CARTO release 1.1 supporta misure lineari, angolari e di rettilineità, con attivazione tramite tasti, posizionamento e in remoto (TPin). CARTO include un nuovo sistema di database che salva e organizza i dati in modo automatico, per semplificare le operazioni e consentire all’utente di confrontare rapidamente i dati con i risultati storici.

Capture è stato introdotto nel pacchetto CARTO come applicazione avanzata e ottimizzata per l’acquisizione dati. L’applicativo fornisce le seguenti funzioni:

■ L’orientamento del movimento della macchina viene rilevato automaticamente per ridurre i rischi di errore umano durante il processo.

■ L’interfaccia utente è molto intuitiva e consente ai nuovi utenti di acquisire dati rapidamente, senza bisogno di particolari competenze.

■ Per rendere più agevole la navigazione, tutte le funzioni base sono contenute in un’unica schermata.

■ Le sequenze degli obiettivi ISO-10360 possono essere create automaticamente, in modo da semplificare le impostazioni dei test più complessi.

Explore porta tutti i vantaggi del software di analisi dati XCal-View nel pacchetto CARTO, assicurando le seguenti funzionalità:

■ Possibilità di cercare i test nel database attraverso vari criteri (nome della macchina, operatore, data e altro ancora). In questo modo, risulta più comodo per l’utente controllare lo storico dei dati dei test.

■ È possibile sovrapporre più serie di dati sulla stessa schermata per effettuare un confronto visivo.

■ I risultati dei test possono essere utilizzati per creare file di compensazione degli errori lineari.

■ Si possono creare report dei test in cui è possibile aggiungere il logo aziendale con la possibilità di personalizzare alcuni elementi, come ad esempio lo spessore delle linee dei grafici.

 

Sistema a doppia sonda Primo™ con il metodo “Pay-as-you-go”

Il nuovo sistema Primo™, destinato ad aziende di dimensioni diverse, apre nuove possibilità per lavorazioni di alto profilo. Le sonde per macchine utensili costituiscono il fulcro delle lavorazioni di precisione. Oggi, il sistema Primo di Renishaw introduce una perfetta combinazione che prevede una spesa iniziale minima, un training completo, la possibilità di ottenere pezzi di ricambio in tempi rapidissimi e un modello di pagamento basato sull’effettivo utilizzo. Si tratta di un importante passo avanti nell’introduzione delle sonde per macchine utensili all’interno di aziende di grandi e piccole dimensioni.

Con la sua ultima pionieristica iniziativa, Renishaw propone qualcosa di mai visto prima sul mercato, offrendo agli utenti tutti i vantaggi del presetting utensili automatico ad un prezzo estremamente accessibile. Il sistema a doppia sonda include Primo Radio Part Setter (tastatore pezzo), Primo Radio 3D Tool Setter (presetting utensile) e Primo Interface (interfaccia). Prima che la lavorazione inizi, il sistema Primo Radio Part Setter individua in maniera estremamente precisa la posizione del pezzo, mentre Primo Radio 3D Tool Setter misura la lunghezza e il diametro degli utensili da taglio. Il sistema Primo è caratterizzato da tre importanti elementi distintivi: Renishaw Primo Credit Token, Primo Total Protect e il software GoProbe.

I gettoni di credito Renishaw Primo Credit Token sono l’esempio dell’esclusiva soluzione “Pay-as-you-go” di Primo che consente di contenere la spesa iniziale assicurando un prezzo complessivo estremamente competitivo e un rapidissimo ritorno dell’investimento. Gli utenti acquistano un gettone semestrale che consente l’utilizzo illimitato del sistema di ispezione Primo per l’intero periodo di validità. Dopo la scadenza del gettone, è sufficiente acquistare un nuovo Primo Credit Token riattivando così il sistema per altri sei mesi. Il nuovo gettone può essere attivato in qualsiasi momento e il credito andrà a sommarsi a quello rimanente. È disponibile anche Primo Upgrade Credit Token (gettone di credito illimitato) che consente l’utilizzo del sistema senza limiti di tempo.

 

La velocità si combina con l’intelligenza

I software intelligenti permettono di ottimizzare i cicli di ispezione in macchina. In occasione della fiera EMO 2015 Renishaw presenterà Inspection Plus SupaTouch™. Questo pacchetto software avanzato ottimizza automaticamente i cicli di misura in macchina per ridurre al minimo i tempi di esecuzione e massimizzare la produttività.

Inspection Plus SupaTouch è estremamente intuitivo ed esegue un processo di ottimizzazione per determinare e selezionare automaticamente la massima velocità di avanzamento che la macchina utensile può supportare , senza perdere accuratezza metrologica. Utilizza inoltre funzioni intelligenti in grado di prendere decisioni durante il ciclo di lavorazione, optando per strategie di ispezione a contatto singolo o doppio per ciascuna routine di misura.

Inspection Plus SupaTouch elimina gli interventi manuali normalmente necessari per l’ottimizzazione delle velocità dei posizionamenti, degli avanzamenti di misura e diverse strategie. Rispetto ai cicli software di tipo tradizionale, Inspection Plus SupaTouch assicura una significativa riduzione dei tempi ciclo nelle macchine CNC, fino al 60%.

Per garantire la massima accuratezza, Inspection Plus SupaTouch rileva tutte le misure effettuate durante le fasi di accelerazione e decelerazione della macchina compensando eventuali errori attraverso azioni correttive e ripetizione delle misure. Introduce inoltre un processo di calibrazione che migliora la ripetibilità delle sonde multidirezionali e l’accuratezza del posizionamento durante gli spostamenti su vettori multiasse.

Inspection Plus SupaTouch accresce ulteriormente gli innumerevoli vantaggi offerti dal conosciuto software Inspection Plus di Renishaw. Grazie al nuovo software, gli utenti potranno ridurre sensibilmente i tempi ciclo e migliorare i risultati metrologici in macchina. In questo modo si ottiene un considerevole aumento della produttività e della redditività delle macchine utensili.

 

Il perfetto sostituto dei calibri manuali

Il calibro flessibile Equator™ è ora offerto con il nuovo software di calibrazione INTUO™, e può essere combinato con una serie di sonde Renishaw, che sono ormai riconosciute a livello globale come lo standard di settore. INTUO semplifica e automatizza la calibrazione di una grande varietà di pezzi, eliminando la necessità di affidarsi a operatori specializzati e esperti. Limitando gli errori di calibrazione è possibile ridurre gli scarti e individuare facilmente i pezzi fuori tolleranza.

Renishaw lancerà anche l’Interfaccia a pulsanti di Equator (EBI), caratterizzata da semplici comandi a bottoni, studiati per evitare l’utilizzo di mouse e tastiera, che potrebbero rallentare le operazioni degli addetti in officina. INTUO ed Equator rappresentano l’alternativa ideale a numerosi dispositivi manuali quali calibri digitali, noni, micrometri e così via. Equator è estremamente ripetibile ed esegue veloci routine automatiche, con una sensibile riduzione dei costi di manodopera. Nelle officine in cui si eseguono centinaia di calibrazioni manuali, questa soluzione può garantire un risparmio molto cospicuo.

 

Sonda di scansione RSP3-6 per REVO®

Renishaw è lieta di annunciare l’uscita della sonda di scansione RSP3-6 con portata estesa, da utilizzare con i sistemi di misura a 5 assi REVO su macchine CMM. La sonda RSP3-6 può supportare estensioni fino a 800 mm e, combinata con i movimenti a 5 assi di REVO, consente di raggiungere e ispezionare elementi posti all’interno di fori profondi. RSP3-6 è ideale per l’ispezione di pezzi di grandi dimensioni, come ad esempio blocchi motore e componenti per le pesanti macchine utilizzate nei settori edile, minerario, automobilistico e della difesa.

Il sistema RSP3-6 si compone di una sonda e di una serie di portastili adatti ad applicazioni che richiedono prolunghe dritte o a gomito. La sonda RSP3-6 è intercambiabile (in modo automatico) con tutte le altre opzioni sonda disponibili per REVO. Tale flessibilità consente di selezionare l’utensile più adatto per ispezionare un’ampia gamma di elementi all’interno della stessa piattaforma CMM. Con i portastili dritti di RSP3-6 si possono utilizzare prolunghe fino a 800 mm dal centro di rotazione dell’asse A di REVO, mentre quelli a gomito supportano prolunghe fino a 600 mm dallo stesso punto di riferimento.

La sonda è indicata per applicazioni 3D touch trigger e 2D in scansione.

 

Nuova sonda di visione senza contatto per REVO®

Renishaw presenta una nuova sonda di visione (RVP) da utilizzare su macchine CMM con i sistemi di misura a 5 assi REVO. Per aumentare la capacità multisensore di REVO, RVP aggiunge le ispezioni senza contatto alle normali scansioni a contatto ad alta velocità e alle funzioni di misura delle finiture delle superfici già presenti nel sistema.

In alcuni casi, le ispezioni senza contatto offrono diversi vantaggi rispetto alle tecniche a contatto di stampo tradizionale. Le lamine di metallo sottili, i componenti che presentano una grande quantità di fori di piccole dimensioni (anche 0,5 mm) e altri pezzi che per varie ragioni non possono essere misurati con il sistema a contatto, possono invece essere ispezionati a fondo con un sistema RVP.

RVP contribuisce anche ad accrescere significativamente la produttività delle CMM, tramite l’uso del movimento a 5 assi e del posizionamento infinito assicurato dalla testa REVO.

Il sistema si compone di una sonda e di una serie di moduli, intercambiabili automaticamente con tutte le altre opzioni già disponibili per REVO. I dati provenienti da più sensori vengono inviati automaticamente come riferimento a uno zero comune. Tale flessibilità consente di selezionare l’utensile più adatto per ispezionare un’ampia gamma di elementi, all’interno della stessa piattaforma CMM.

Il sistema RVP viene gestito dalla stessa interfaccia I++ conforme DME usata da REVO e la completa funzionalità viene assicurata dal software di metrologia MODUS™ di Renishaw. Le funzioni del nuovo software di visione MODUS includono la configurazione di RVP, l’elaborazione di immagini con opzioni specifiche per l’applicazione e l’archiviazione automatica delle immagini, allo scopo di consentire revisioni e ulteriori analisi.

Related Posts

Le novità Renishaw a SPS 2017
Renishaw pad 3 stand E75
RENISHAW partecipa ad Affidabilità & Tecnologie 2017