Robot Fanuc con capacità di carico di 35 kg

Il robot collaborativo CR-35iA è il primo di questo tipo realizzato da FANUC e l’unico al mondo capace di sollevare fino a 35 kg.

Sicuro, affidabile e adatto ad affiancare un operatore umano in totale sicurezza, permette di aumentare la produttività e la flessibilità dell’ambiente di lavoro, confermando la leadership di FANUC da 25 anni nei robot per applicazioni industriali.

Il suo nome è CR-35iA, e non vede l’ora di mettersi all’opera per sollevare i suoi collaboratori umani dai compiti più gravosi. Il primo robot collaborativo 100% FANUC è anche il primo al mondo con capacità di carico di 35 kg, una caratteristica unica che unita all’estensione del braccio fino a 1813 mm e ai 6 assi di movimento lo rende la scelta ideale per svolgere tutti quei lavori ripetitivi che prevedono la movimentazione di carichi pesanti, tipici dei settori automotive, packaging e distribuzione e lavorazione dei metalli.

 

CR-35iA promette di rendere l’ambiente di lavoro più sicuro e confortevole per gli operatori, che possono condividere lo spazio con il robot senza necessità di alcuna recinzione di protezione.

Provvisto di certificazione di sicurezza TUV ISO 10218-1:2011, Categoria 3, PL=d, è interamente ricoperto in gomma morbida così da non poter mai causare alcun danno gli operatori che con lui lavorano fianco a fianco. Il movimento è delicato, la velocità è controllata e il suo approccio ergonomico è totale: il cambio della posizione del robot rispetto all’operatore e il suo arresto, infatti, sono possibili con un semplice tocco della mano.

 

CR-35iA permette agli operatori umani di svolgere lavori più qualificati dal punto di vista tecnico, ma proteggendoli dagli sforzi fisici più intensi prevenendo il rischio di malattie professionali. La tecnologia collaborativa facilita l’introduzione dei robot in ambienti e settori applicativi dove fino ad oggi non era considerato sicuro pensare alla condivisione dello spazio lavorativo tra uomo e robot.

 

Il colore verde che lo contraddistingue infonde sicurezza e fiducia nell’operatore, e serve a differenziare la gamma di robot collaborativi FANUC dalla linea tradizionale di robot dell’azienda giapponese, da sempre riconoscibili grazie al loro colore giallo.

 

CR-35iA è facile da usare, perché utilizza lo stesso linguaggio di programmazione dei classici robot FANUC; in questo modo è possibile iniziare ad utilizzare il robot CR-35iA fin da subito, senza bisogno di dover apprendere nuove interfacce e nuovi comandi.

 

È preciso e dotato di un’ampia gamma di opzioni dedicate alla visione artificiale, quali ad esempio la compatibilità con le periferiche standard del settore o con i sensori di visione FANUC iRVision e FANUC 3D Area Sensor, che permettono ad esempio di prelevare da un contenitore pezzi sparsi alla rinfusa e di movimentarli con grande accuratezza porgendoli all’operatore.

 

Progettato e prodotto interamente negli stabilimenti FANUC in Giappone, il robot collaborativo CR-35iA nasce per rispondere alle esigenze dei clienti che richiedono ambienti di lavoro più sicuri e dalle maggiori possibilità di interazione tra uomo e robot. La sua introduzione nelle linee di produzione e di assemblaggio contribuisce a migliorare la produttività, a realizzare un ambiente di lavoro più sicuro e a incrementare la competitività diminuendo i costi.

Disponibile da subito, il robot CR-35iA è già stato installato presso gli stabilimenti di una delle aziende leader nel settore automobilistico, dove supporta il lavoro degli operatori attraverso operazioni di manipolazione di oggetti grandi e pesanti.

 

Da 25 anni FANUC è al primo posto nell’innovazione nei robot industriali.

Nel 1996 ha introdotto in Europa il concetto iRVision, l’esclusivo sistema di visione plug-and-play per individuare facilmente gli oggetti in modalità 2D/3D e prelevarli in modo affidabile.

Nel 2000 è la volta del sensore FANUC Force Sensor, progettato specificatamente per l’impiego in applicazioni di processo quali lucidatura e sbavatura.

Nel 2010 ha reso disponibile la funzione software per la sicurezza DCS – Dual Check Safety, che offre tutte le funzionalità necessarie per progettare macchine utensili a sicurezza garantita e certificata.

 

Sicuro, affidabile, innovativo: il robot collaborativo CR-35iA conferma l’impegno di FANUC verso i clienti e verso la realizzazione di linee produttive sempre più competitive e sempre più sicure.

Related Posts

Service First – Fanuc partecipa a BIE
Adattarsi agli eventi e prepararsi alla ripartenza
KUKA Roboter Italia inaugura la nuova sede