Scopri la OEE della tua officina grazie al MES di Lantek

Quando un’azienda decide di implementare una soluzione MES (Manufacturing Execution System), cerca soprattutto uno strumento che offra una panoramica di tutte le operazioni di produzione che possa essere sfruttato a tutti i livelli: operatori, supervisori e direzione. Grazie a questa panoramica sarà possibile aumentare l’agilità, la flessibilità e la capacità di reazione di fronte a qualsiasi tipo di evento che possa verificarsi durante le attività quotidiane. E, in ultima istanza, sarà possibile analizzare il livello di ottimizzazione delle risorse e dei processi, per scoprire in che modo l’organizzazione può crescere, prima in termini di efficacia e poi di efficienza.

Gli aspetti chiave per l’implementazione di una soluzione di questo tipo sono due: stabilire quali informazioni debbano essere registrate in ogni fase del processo produttivo e far sì che tali informazioni siano esatte e assolutamente attendibili. Questo processo coinvolge diverse figure professionali e sistemi che porteranno alla creazione di grandi volumi di dati i quali, una volta salvati in un apposito database, potranno essere consultati e analizzati. Non bisogna cadere nell’errato presupposto secondo cui la raccolta dei dati sarebbe sufficiente, di per sé, ad ottenere un miglioramento. Come recita l’adagio: “Sono solo dati. Finché non vengono usati”.

Uno degli strumenti più potenti e diretti per misurare e valutare se le nostre risorse e processi stiano raggiungendo i livelli di ottimizzazione desiderati, è la definizione dei KPI (Key Performance Indicators), che dovranno essere calcolati in base a tutti i dati raccolti. Per stabilire i KPI adeguati in base alle proprie finalità, è necessario tenere conto di svariati fattori:

  • Occorre misurare il rendimento dei fattori critici che sono in grado di indicare se la nostra attività sta andando nel modo desiderato. Non sempre “di più” è sinonimo di “meglio”. Pertanto, dobbiamo selezionare attentamente quali sono gli aspetti da misurare per valutare in modo preciso se stiamo raggiungendo o meno i risultati sperati.
  • Bisogna misurare gli aspetti operativi che sono realmente sotto il nostro controllo, cioè quelli su cui possiamo implementare dei meccanismi di miglioramento nel caso in cui rileviamo delle deviazioni rispetto all’obiettivo di rendimento.
  • Il metodo di misurazione di questi indicatori deve essere assolutamente affidabile, deve darci la sicurezza che i processi e i sistemi di raccolta dei dati relativi agli indicatori siano quelli adeguati e che funzionino correttamente.

Tra i KPI più rilevanti negli ambienti di produzione che prevedono l’impiego intensivo di apparecchiature industriali, si trova la metrica OEE (Overall Equipment Effectiveness). Questa metrica rivela la produttività delle apparecchiature industriali partendo dai dati raccolti dai sistemi di validazione a livello di officina. Il calcolo viene eseguito applicando una formula basata su tre fattori:

  • Disponibilità: misura il tempo effettivamente dedicato dalle macchine alla produzione rispetto alla loro disponibilità teorica, normalmente definita dal loro calendario, tenendo conto a priori del tempo assegnato alla manutenzione programmata. Le perdite relative a questo fattore possono essere dovute a guasti o fermate non programmate.
  • Rendimento: misura la quantità di produzione ottenuta da una macchina rispetto alla sua capacità nominale teorica. Una perdita relativa a questo fattore può essere dovuta a rallentamenti della produzione causati da una configurazione erronea delle macchine.
  • Qualità: misura la qualità della produzione, confrontando le unità difettose con il totale delle unità prodotte. È importante approfondire l’analisi di questo fattore per riscontrare dei trend ripetitivi che aiutino a individuare l’origine dei difetti.

La combinazione di questi tre fattori offre una panoramica generale e tempestiva sulla produttività della nostra officina. Tuttavia, i fattori devono essere analizzati anche singolarmente e da diversi punti di vista (in base alle diverse tecnologie delle macchine, per periodi di tempo specifici, per turni di lavoro, ecc.) al fine di individuare problemi di abilitazione, malfunzionamento dell’impianto o la necessità di ripensare certi processi che stanno influendo negativamente su ognuno degli indicatori.

La piattaforma software di Lantek dispone delle risorse sufficienti per offrire in modo sistematico e affidabile gli indicatori OEE o altri indicatori definiti in base ai dati di produzione di componenti di lamiera, tubi o profili in metallo, che consentano di valutare le operazioni dell’azienda e prendere le decisioni nel momento opportuno e nella direzione corretta.

Inoltre, Lantek è in grado di offrire ai propri clienti dei sistemi di Business Intelligence (BI) applicati a diverse aree operative delle aziende metallurgiche, che garantiscono una potenza straordinaria nell’analisi dei dati trasversali, difficilmente combinabili in altro modo.

Lantek è il partner migliore per chi desidera strumenti software che permettano di conoscere lo stato della produzione, gli indicatori chiave per il business e i trend comportamentali al fine di individuare le caratteristiche specifiche della produzione e i possibili miglioramenti in termini di competitività, efficienza e produttività nella realizzazione di componenti in lamiera, tubi e profili in metallo.

Informazioni su Lantek

Lantek offre soluzioni software CAD/CAM/MES/ERP per le aziende che producono articoli in lamiera, tubi e travi con qualsiasi tecnologia di taglio (laserplasmaossitaglio, a getto d’acquacesoia) e foratura. Lantek rende possibile  l’integrazione del miglior nesting per le aziende che tagliano la lamiera, con la più esigente gestione della produzione.

La capacità di innovazione e la scommessa decisa verso l’internazionalizzazione hanno portato Lantek, fondata nel 1986 nei Paesi Baschi, a diventare un riferimento mondiale grazie alle sue soluzioni Lantek Expert per il taglio e la punzonatura della lamiera. Attualmente, l’azienda conta con più di 18.000 clienti in oltre 100 Paesi, uffici di proprietà ubicati in Spagna (Vitoria-Gasteiz), Stati Uniti, Germania, Argentina, Brasile, Italia, Regno Unito, Cina, Corea del Sud, Francia, Giappone, India, Polonia, Messico, Turchia e Repubblica Ceca e con una rete di distributori che estendono la sua esperienza in tutto il mondo. La sua attività commerciale internazionale nel 2015 ha apportato l’88% della suo fatturato.

Per ulteriori informazioni visitare: www.lanteksms.com

Related Posts

Lamiera 2017: Lantek